Il progetto WoW

Il progetto WOW ha l'ambizioso scopo di diffondere, dagli Stati Uniti all’Europa, un messaggio di pace e di rispetto dei diritti delle persone con disabilità, tramite questo fondamentale documento: la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA'

La Convenzione ONU per i Diritti delle Persone con Disabilità è uno strumento concreto che consente di combattere le discriminazioni e le violazioni dei diritti umani.
Approvata dall'Assemblea delle Nazioni Unite nel dicembre 2006 e composta dai suoi 50 articoli, la Convenzione rappresenta il primo grande trattato sui diritti umani del nuovo millennio andando ad indicare la strada che gli Stati del mondo devono percorrere per garantire i diritti di uguaglianza e di inclusione sociale di tutti i cittadini con disabilità.
Dalla sua redazione, la Convenzione è stata sottoscritta ed adottata da 192 paesi, firmata da 126 e ratificata da 49.
Come si evince dal primo articolo della Convenzione, lo scopo del documento è promuovere, proteggere e assicurare il pieno ed eguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e promuovere il rispetto per la loro inerente dignità.

Nel documento vengono inoltre identificate e definite universalmente le persone con disabilità quali individui che abbiano condizioni di limitazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali a lungo termine che, in condizioni di interazione con barriere di vario genere, si trovino nella condizione di impedimento della piena ed effettiva partecipazione nella società su una base di eguaglianza con gli altri.

LA CARTA DI MONTONE

Nella ricorrenza del 70° anniversario della fondazione dell’ONU, a novembre 2015, lo storico borgo medievale del Comune di Montone (Perugia) è stato sede di una grande festa della diplomazia, alla quale hanno preso parte gli Ambasciatori stranieri accreditati presso la Santa Sede, alla presenza delle massime autorità locali, provinciali e regionali.
Secondo Salvador Miguel Porcaro (Presidente dell’Associazione ‘Scoprendo l’Italia’ e referente delle comunicazioni tra la Santa Sede e l'ONU), citando il segretario generale Ban Ki-Moon, la ricorrenza “è stata un’occasione per mettere in risalto le importanti sfide che la comunità internazionale dovrà affrontare come la Pace, la Sicurezza, l’Ambiente, lo Sviluppo e i Diritti Umani”.
“Sicuramente questo gesto non sarà la panacea di quanto stiamo vivendo – proseguono Rinaldi e Porcaro – ma desideriamo umilmente dare voce ai tanti bambini e ragazzi di Montone e cittadine limitrofe che come i loro coetanei di Iraq, Siria, Palestina e di tante altre nazioni del mondo, invocano dagli adulti un mondo di Pace”.

Nel corso delle celebrazioni vi sono stati due momenti di particolare interesse e risalto: dapprima la cerimonia di illuminazione delle mura cittadine con il colore blu delle Nazioni Unite e l’accensione del Tripode della Pace nel Chiostro della Chiesa di San Francesco, al quale interno è poi stata data lettura della “Carta di Montone – Appello per la Pace tra i Popoli”, scritta in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo) dai ragazzi di Montone e sottoscritta da tutte le personalità diplomatiche, istituzionali, religiose, civili, politiche e militari presenti.
Il documento è stato successivamente consegnato Andrea Stella, nominato “Ambasciatore della Carta” con l’obiettivo di procedere alla consegna della stessa direttamente nella mani del Segretario Generale dell’ONU a New York.

IL PROGETTO WOW

Il progetto WOW prevede la partenza del catamarano Lo Spirito di Stella in aprile 2017 da Miami verso New York, svolgendo le prime 5 tappe lungo la East Coast USA, con a bordo 5 equipaggi che secondo le linee guida del progetto potranno avere caratteristiche e competenze molto differenti tra loro. La prima tappa del viaggio avrà inizio dall'Associazione Shake a Leg nella sua base storica di Miami, che da oltre vent'anni si occupa di vela adattata per le persone con disabilità. Obiettivo finale di questa prima parte del viaggio è raggiungere New York dove presso la sede delle Nazioni Unite riceveremo dal Segretario Generale dell’ONU la Convenzione dei Diritti delle Persone con Disabilità.

Una volta ricevuto questo importante documento, lo Spirito di Stella partirà alla volta dell'Europa attraversando l'Oceano. Dopo 7 tappe che toccheranno altrettanti porti Europei, avverrà la consegna della Convenzione dei Diritti a Papa Francesco.
Con questo viaggio il progetto WOW si pone la finalità di dare una visibilità "universale" ad uno strumento importantissimo per la tutela di tutte le persone.

Con questo viaggio il progetto WOW si pone un ulteriore obiettivo, dimostrare al mondo intero che persone anche molto diverse tra loro, in possesso di differenti abilità possono, se unite in un unico obiettivo, trasformare le barriere in opportunità.

La Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità è un modo concreto per abbattere le barriere ed eliminare le discriminazioni e le violazioni dei diritti umani.
Il viaggio di WoW ha l’obiettivo di far conoscere a tutti questo utile strumento che promuove e garantisce i diritti di uguaglianza e d’inclusione sociale di tutti i cittadini con disabilità.

La Convenzione ONU con i suoi 50 articoli rappresenta il primo grande trattato sui diritti umani del nuovo millennio: è stata adottata da 192 paesi, firmata da 126 e ratificata da 49.

DONA ORA E SOSTIENI
IL PROGETTO WoW





Chiudi